<[if gte IE]>
  • JoomlaWorks AJAX Header Rotator
  • JoomlaWorks AJAX Header Rotator
  • JoomlaWorks AJAX Header Rotator
  • JoomlaWorks AJAX Header Rotator
  • JoomlaWorks AJAX Header Rotator
  • JoomlaWorks AJAX Header Rotator
  • JoomlaWorks AJAX Header Rotator

  Clicca sulla news per l'approfondimento
bunner_def.jpg

Le ultime notizie del giorno

 

Due terribili incidenti in poche ore E-mail
News del Giorno

foto_1.jpg

Il pomeriggio di ieri è stato un riproporsi ininterrotto di incidenti stradali. Tra questi due in particolari, che debbono essere riportati in quanto molto violenti e con numerosi. Il primo, in ordine cronologico, s’è verificato sulla strada statale 7 verso le ore 18, poco dopo l’uscita Paparazio di Grottaglie. A scontrarsi un autobus della STP (con a bordo numerosi dipendenti dell’Ilva) ed una autogru che, in questi giorni, era stata utilizzata sulla statale per le opere di rifacimento del guard rail. L’impatto è stato davvero violentissimo, aggravato dal fatto che il braccio meccanico dell’autogru ha letteralmente squarciato la parte anteriore dell’autobus. Fortunatamente in quel punto preciso non siedono i passeggeri, anche se tra questi si sono registrati la bellezza di 20 feriti.

 
L’Eni non taglierà il gas E-mail
News del Giorno

foto_3.jpgFermi tutti! Per cortesia, non sprofondiamo nel ridicolo più di quanto già non abbiamo fatti in tutti questi anni. L’Eni non sospenderà la fornitura di gas all’Ilva. Né oggi, né domani, né il 29 dicembre. E i tre altiforni attualmente in funzione, AFO 2, AFO 4 e AFO 5, Soltanto chi crede agli asini che volano può ritenere plausibile che un’azienda in parte ancora a partecipazione statale, che rifornisce di gas il territorio nazionale e svariate aziende, ricatti e porti alla chiusura nel giro di una settimana il più grande siderurgico d’Europa che l’attuale governo a breve tenterà di prendere in consegna attraverso l’ennesimo decreto. Voi ce lo vedete lo Stato che va contro lo Stato? Suvvia, signori.
Del resto, lo stesso commissario Ilva Piero Gnudi giunto oramai al termine del suo mandato, durante l’audizione di ieri a Roma alle commissioni riunite Attività produttive e Ambiente, ha in maniera sorniona dichiarato che “l’Eni non chiuderà le forniture”.

 
Ricomincia la telenovela dell’aeroporto E-mail
News del Giorno

foto_2.jpg

Si sono rivolte al presidente della Provincia di Taranto, Martino Tamburrano, tutte quelle associazioni che chiedono la riapertura dei voli civili dell’aeroporto “M. Arlotta” di Grottaglie. Un incontro, quello di ieri mattina, che è servito solo a riproporre richieste vecchie e che finora non hanno trovato ascolto nelle sedi competenti: soprattutto in Regione Puglia. E anche nei diversi enti locali della nostra provincia fra cui quelli che, solo a parole, hanno condiviso le richieste delle associazioni pro aeroporto civile. Tuttavia non possiamo sottacere neppure tutti gli incontri che, fra gennaio e marzo 2012, si sono tenuti presso la Camera di Commercio che, fra impegni, documenti e ordini del giorno, si sono rivelati utili solo a riempire pagine di giornali e promuovere l’immagine dei protagonisti con interviste televisive.
Ora si ricomincia col balletto delle prese di posizione per rivendicare l’apertura dello scalo aeroportuale tarantino non come competitor degli scali privilegiati pugliesi (Bari e Brindisi) ma come struttura complementare per i flussi turistici diretti verso la nostra regione e la provincia ionica.
 


Advertisement


Advertisement


Advertisement


Advertisement

Area Abbonati

Inserisci i dati di accesso per leggere il nuovo numero del TarantoOggi:





Password dimenticata?

Sfoglia il giornale

Il nuovo numero del TarantoOggi è consultabile per tutti gli utenti solo dalle ore 16:00
copertina-tarantoggi.jpg

Cerca


   asca728x90.gif